Federalismo fiscale: sviluppo infrastrutturale e riequilibrio territoriale

19 Aprile 2011 | Pubblicato in: News

” I provvedimenti attuati per la dotazione delle infrastrutture”: una nota di Legautonomie sulla perequazione infrastrutturale.

Il debito italiano, pari al 120% del PIL, continua ad aumentare mentre gli investimenti in infrastrutture, materiali o immateriali, che costituirebbero elementi decisivi per la crescita, unica condizione per risanare il debito, continuano a diminuire. Nel quinquennio 2005/09 gli investimenti fissi lordi sono calati del 3%; per le amministrazioni locali territoriali, che hanno sempre governato i due terzi degli investimenti, sono calati dell’8% e la riduzione dei trasferimenti e il rigore dei vincoli di finanza pubblica fanno temere ulteriori riduzioni anche nei prossimi anni.

Con questa amara premessa ci dedichiamo ad esaminare il processo di riforma come delineato dalla legge delega sul federalismo fiscale (L.42/2009) in materia di sviluppo infrastrutturale e riequilibrio territoriale per verificare se si stanno ponendo le basi per riattivare il settore che, nel breve e medio periodo, consentirebbe di agganciare la ripresa e, nel lungo periodo, di costruire la rete di sostegno allo sviluppo.

Elenco Allegati