Costituito il C.A.L. Piemontese , obiettivi : raccordo e consultazione

27 Luglio 2011 | Pubblicato in: home

Il 25 luglio è stato costituito il C.A.L. , Consiglio delle Autonomie Locali,  organismo importante che trova riconoscimento costituzionale e statutario, e che rappresenta un passo avanti per rafforzare la collaborazione fra la Regione e il sistema degli enti locali.

Il Cal è composto dai presidenti delle Province della Regione, i sindaci dei Comuni capoluogo di Provincia, 5 presidenti di Comunità Montane, 2 presidenti di Comunità Collinari, 13 rappresentanti di Comuni con popolazione superiore a 5mila abitanti, di cui almeno 3 rappresentanti di Comuni Montani o rappresentanti di Consigli provinciali, 20 rappresentanti di Comuni con popolazione inferiore o uguale a 5mila abitanti, di cui 11 rappresentanti di Comuni Montani e 9 rappresentanti di Comuni non Montani, i presidenti regionali delle associazioni rappresentative degli enti locali (Anci, Anpci, Lega autonomie locali, Uncem e Upp, qualora non ricoprano una delle cariche precedenti).

Umberto D’Ottavio, presidente di Legautonomie Piemonte, commenta così la costituzione di tale organismo ” E’ prima di tutto un evento importante perchè sottolinea il ruolo fondamentale di coinvolgimento degli enti locali nella definizione delle politiche Regionali , ed è altrettanto importante l’opportunità di una camera di di confronto tra il Consiglio Regionale e gli Enti Locali” prosegue affermando ” Altro importantissimo punto a favore del C.A.L. sarà quello per cui già i primi provvedimenti del federalismo fiscale indiviaduano nel Consiglio un interlocutore per la loro attuazione”

Alleghiamo l’elenco completo dei mebri del C.A.L.

Elenco Allegati