Nuovo bando per l’impiantistica sportiva

15 ottobre 2009 | Pubblicato in: Territorio

Messa a norma, ampliamento e diversificazione degli impianti sportivi e realizzazione di infrastrutture leggere outdoor per gli sport all’aria aperta sono gli obiettivi che l’assessorato allo Sport della Regione si propone con il nuovo bando per l’adeguamento dell’impiantistica sportiva, che si avvale di una dotazione finanziaria di 5 milioni di euro.

I progetti potranno essere presentati entro il 30 novembre da federazioni sportive nazionali, enti pubblici, di promozione sportiva o morali, società ed associazioni sportive senza fine di lucro.

Diverse le novità di un bando che continua l’impegno della Regione per sostenere l’ossatura di base della pratica sportiva, indispensabile per accrescerne il numero di praticanti. “Abbiamo voluto – annuncia Giuliana Manica, assessore allo Sport – prestare particolare attenzione all’uso delle fonti energetiche rinnovabili, oltre agli interventi per l’abbattimento delle barriere architettoniche e la messa a norma sia dal punto di vista della sicurezza che delle norme igienico-sanitarie. Abbiamo poi voluto incentivare l’infrastrutturazione outdoor con l’obiettivo di diffondere sport all’aria aperta come le arrampicate e le passeggiate con le racchette da neve, ma anche il torrentismo e la canoa, la mountain bike e il pattinaggio su ghiaccio. Sport che contribuiscono a diversificare l’offerta sportiva sia per la pratica di base dei piemontesi che per i sempre più numerosi turisti che, ogni anno, scelgono di trascorre del tempo nel nostro territorio”.