53 milioni in più per i servizi sociali

16 novembre 2009 | Pubblicato in: Sanità

Gli enti gestori dei servizi socio-assistenziali riceveranno dall’assessorato regionale al welfare ulteriori 53 milioni e mezzo di euro a titolo di saldo per l’anno in corso dal fondo per la gestione del sistema integrato degli interventi e servizi sociali.

Le risorse si aggiungono all’acconto di oltre 64 milioni già attribuito nel marzo scorso. Per il 2009 l’importo complessivo, compresi i trasferimenti nazionali, ammonta pertanto a 118 milioni.

Il fondo regionale è ripartito fra gli enti incaricati di gestire le attività socio-assistenziali in base seguenti criteri: dati di popolazione forniti dalla banca dati demografica evolutiva per il 2008 (popolazione residente, dispersione territoriale); dati dichiarati dagli enti gestori per il 2008 (spese socio-assistenziali comunali, utenza in carico); assetto territoriale 2009.

“Nonostante la riduzione del fondo nazionale per le Politiche sociali, che quest’anno ha attribuito al Piemonte un acconto di 18,5 milioni a fronte dei 23,5 del 2008.siamo riusciti – comemnta l’assessore regionale al Welfare, Teresa Angela Migliasso – a garantire agli enti gestori un fondo complessivo incrementato del 10,76% rispetto all’anno scorso. L’impegno finanziario della Regione dimostra l’attenzione e la sensibilità verso il sistema dei servizi territoriali e nei confronti dei cittadini, ed in particolare di coloro che sono maggiormente in difficoltà”.

“Negli ultimi due anni – puntualizza ancora Migliasso – le risorse regionali sono state incrementate di oltre il 18% in ciascun anno; dal 2005 ad oggi abbiamo aumentato il fondo di oltre il 50%, passando da 55 milioni agli attuali 118. Uno sforzo gigantesco della Regione, frutto di scelte prioritarie che fin dall’inizio del mandato della Giunta Bresso si è manifestato nell’aumento delle risorse, mentre quelle nazionali decrescevano, per garantire sempre più serenità e tranquillità alla popolazione piemontese e nuovi servizi e opportunità nei confronti dei più fragili e vulnerabili. Soprattutto in un momento di crisi economica e sociale come questo crediamo di aver compiuto il nostro dovere e di essere stati utili alle persone. Voglio infine ricordare che il fondo per la gestione dei servizi è solo una parte delle risorse regionali impegnate – Infatti. la direzione Politiche sociali e per la famiglia chiude il 2009 con un bilancio complessivo di circa 250 milioni di euro”.