Legautonomie: si apra il cantiere delle riforme in parallelo alla discussione della nuova carta delle autonomie locali

4 Dicembre 2009 | Pubblicato in: News

Giovanelli: “Noi diciamo sì alla riduzione del numero dei parlamentari”

“La discussione e l’approvazione in Senato di due mozioni in parte coincidenti sulle riforme istituzionali è un piccolo fatto che dovrebbe spingere tutte le forze politiche a uno sforzo congiunto”, ha dichiarato il presidente di Legautonomie, Oriano Giovanelli.

Giovanelli ha proseguito: “Come autonomie locali siamo interessati al fatto che si apra un cantiere di riforme che preveda il superamento del bicameralismo perfetto, la nascita di un senato delle regioni e delle autonomie, la riduzione del numero dei parlamentari. E, siamo ancora più interessati al fatto che ciò avvenga in parallelo con la discussione della nuova Carta delle autonomie”.

“In questo modo – ha concluso il presidente della storica associazione delle autonomie locali – saremo davvero in grado di rappresentare un progetto di riforma coerente, capace di delineare una positiva fuoriuscita da una troppo lunga transizione che contribuisce ampiamente allo stato confusionale in cui versa il sistema politico-istituzionale nel nostro Paese. Una condizione dannosa che non ci possiamo più assolutamente permettere”.