Federalismo, Filippeschi: “su quello municipale fretta Calderoli appare sospetta”

2 novembre 2010 | Pubblicato in: News

“Riesce difficile essere d’accordo con il ministro Calderoli e la sua fretta. I comuni sono strangolati dalla manovra centralista di Tremonti. Questo oggi è il problema, evidentissimo e lacerante. Per questo l’accordo non c’è. Sono il 2011 e anche l’anno dopo che premono ai sindaci. Non il 2014, quando si vedrebbero i primi effetti del federalismo municipale.
 

Si nota una fretta sospetta, dunque. Va denunciata con forza. La contraddizione e la forzatura sono insostenibili”. Il presidente nazionale di Legautonomie Marco Filippeschi, sindaco di Pisa, ha commentato così le dichiarazioni del ministro per la semplificazione normativa Roberto Calderoli.

“Il rischio è che si persegua un intento puramente politico, caro alla Lega, di posizionamento in una fase d’instabilità. Con buona pace degli interessi e delle prerogative costituzionali delle autonomie locali e delle comunità che rappresentano”.