Lettera di Bersani agli amministratori locali

Alleghiamo la lettera di Pierluigi Bersani, segretario del Partito Democratico, rivolta agli amministratori degli enti locali.

Elenco Allegati

Povertà ed esclusione sociale in Italia nel 2009 e 2010

La crisi economica che ha colpito il nostro Paese e il crollo del Prodotto interno lordo italiano registrato nel 2009 hanno ulteriormente peggiorato una condizione di povertà e di esclusione sociale già pesantemente compromessa negli anni immediatamente precedenti l’inizio della crisi.

 Il 2010 è stato designato dal Parlamento Europeo quale Anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale, un’occasione quindi per tutti i paesi membri dell’Unione europea per aggiornare la riflessione sulla strategia di lotta alla povertà fissata a Lisbona nel 2000, e per riprogettare le azioni rivolte a questi stessi obiettivi nel prossimo decennio.
In base alle indicazioni contenute nel Programma comunitario, ciascun paese elabora un Programma nazionale degli obiettivi e delle iniziative connesse all’Anno europeo della lotta alla povertà e all’esclusione sociale.

 Il Ministero, quale organismo di attuazione del Programma comunitario, ha predisposto il programma italiano.

Utili per la definizione e la comprensione del fenomeno nel nostro Paese, il Rapporto sulle politiche contro la povertà e l’esclusione sociale elaborato dal Senato, l’indagine Istat sulla povertà in Italia nel 2009 e il Rapporto 2010 su povertà ed esclusione sociale in Italia della Caritas.

Elenco Allegati

Seminario : “Il bilancio 2011, prospettive e scommesse”

L’appuntamento annuale sulla formazione dei Bilanci dei Comuni è previsto per la mattina di giovedì 2 dicembre 2010 a Rivalta , come di consueto.

L’incontro seminariale , organizzato da Legautonomie Piemonte  e ANCI Piemonte , sarà tenuto da Pierluigi Ropolo Leggi il resto »

Elenco Allegati

Manovra finanziaria 2011 , decisione di finanza pubblica 2011-2013

Nella seduta del 13 ottobre, l’Aula della Camera ha approvato la Decisione di Finanza Pubblica (DFP) per gli anni 2011-2013, il nuovo documento di programmazione economica e finanziaria – delineato dalla legge di riforma della contabilità – che sostituisce il Documento di programmazione economico-finanziaria (DPEF), con una risoluzione firmata dai capigruppo della maggioranza (Cicchitto-PdL, Reguzzoni-LNP, Bocchino-FLI, Sardelli-Misto-Noi Sud LA-PLI, Mannino-Misto, Lo Monte Misto-MpA-Sud).
 

L’Aula del Senato, invece, ha rinviato a oggi, martedì 19 ottobre, il seguito dell’esame delle cinque proposte di risoluzione sulla DFP. Nel corso del dibattito sono state respinte alcune proposte di modifica alla risoluzione di maggioranza, volte a ridurre la pressione fiscale, mentre è stato approvato un emendamento dell’UDC (Poli Bortone prima firmataria) volto sollecitare l’utilizzo dello strumento del credito d’imposta per le imprese

Elenco Allegati

Scuola, Legautonomie: “Da Consiglio di Stato perplessità su operato del Governo, travalica competenze”

Legautonomie si è sempre battuta contro la “riforma Gelmini” per la tutela della prerogative costituzionali delle regioni in materia di organizzazione scolatica. Il modus operandi del governo mortifica chi meglio conosce le specifiche realtà territoriali delle quali ha responsabilità di governo.

L’ordinanza pronunciata ieri dal Consiglio di Stato in merito al ricorso presentato dal Coordinamento Genitori Democratici, il Centro Iniziativa Democratico degli Insegnanti e il 126° Circolo Didattico di Roma contro la sentenza n. 3291/2010 del TAR del Lazio e quindi contro il Ministero dell’Istruzione, in merito ai provvedimenti sulla riorganizzazione del sistema scolastico, è una bella notizia.

Legautonomie è intervenuta ad adiuvandum nella causa, assistita dagli avvocati Sebastiano Capotorto e Fabio Matarazzo, schierandosi dalla parte dei genitori e dei lavoratori della scuola.
La decisione del Consiglio di Stato è lecito interpretarla come espressione – quanto meno – di seria incertezza sulla legittimità dell’operato del Governo.

E’ un bel segnale e un importante passo nella puntualizzazione delle diverse competenze dettate dalla Costituzione, laddove le Regioni, e non il Governo, decidono in materia di organizzazione scolastica.

Questo era anche il cuore della sentenza n. 200/ 2009 della Corte Costituzionale, che era intervenuta, anche se in modo parziale, a tutela delle competenze costituzionali riconosciute a regioni ed enti locali, censurando il legislatore statale per aver invaso le competenze che, in materia di istruzione, sono demandate all’autonomia regionale”.

Elenco Allegati

Nobel per la pace 2011 alle donne africane

La Provincia aderisce alla campagna per l’assegnazione del Premio Nobel per la pace 2011 alle donne africane:
ogni giorno la terra d’Africa è calpestata da migliaia di piedi di donne che vanno a rifornirsi di acqua per le loro famiglie, facendo anche decine di chilometri, o che vanno al mercato per riuscire a riprodurre il miracolo della sopravvivenza quotidiana in situazioni economiche spesso proibitive. Nello stesso tempo in Africa migliaia di comunità di donne si impegnano nel microcredito, nella coltivazione dei campi, nella resistenza all’ingiustizia e alla guerra, nella costruzione di relazioni politiche basate sul servizio e non sul potere; donne che, senza far rumore, hanno realizzato progetti piccoli, ma quasi miracolosi. Donne che hanno sfidato tutto e tutti pur di conquistare la pace nel loro paese: le donne di Bukavu, nella Repubblica Democratica del Congo, durante una guerra che ha fatto oltre cinque milioni di morti, scese più volte in strada a mammelle scoperte, gridando di non voler più allattare figli per la guerra.

Durante la presentazione, l’assessore alle relazioni internazionali della Provincia Marco D’Acri ha spiegato: “abbiamo incontrato le associazioni e le organizzazioni non governative che avanzano questa proposta che da anni sono impegnate a costruire rapporti di solidarietà soprattutto con i popoli dei paesi più poveri, credendo fortemente che la cooperazione possa divenire uno strumento formidabile per realizzare la pace”.

Il portavoce del CISPI dott. Spagnuolo ha sottolineato come in questi anni di lavoro “ciò che ci ha colpito maggiormente nel continente africano è stato ed è il protagonismo delle donne. Esse rappresentano la spina dorsale di questo continente. Nella gestione familiare, nell’economia, nell’agricoltura, nella costruzione di relazioni, nell’impegno politico, nella resistenza quotidiana a tutti gli impedimenti che ostacolano il cammino della costruzione di una società migliore, nella costruzione della pace.

Per questo motivo abbiamo pensato di proporre che alle donne africane nel loro insieme venga assegnato il Premio Nobel per la pace. Sappiamo bene che il Nobel viene assegnato a persone o associazioni ben individuabili che si sono distinte nell’impegno costante per la pace. Ma a noi è sembrato che proprio tutte le donne africane, nel loro insieme meritino questo riconoscimento”.

La Provincia intende sostenere la campagna perché questo loro ruolo sia riconosciuto a livello internazionale.

Aderisci anche tu all’iniziativa NOPPAW – NObel Peace Prize for African Women

http://www.noppaw.org/

articolo scaricato dal sito www.provincia.torino.it

Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti

Dal 20 al 28 novembre 2010 si svolgerà anche in Italia la seconda edizione della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti. La Provincia di Torino fa parte del comitato organizzatore dell’evento in Italia.

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti è un’iniziativa rivolta in modo particolare a pubbliche amministrazioni e enti locali, associazioni e ONG, produttori, industria e mondo delle imprese, istituti scolastici. Chiunque tra questi soggetti decida di partecipare attivamente alla “Settimana” promuovendo e organizzando un’azione virtuosa volta alla riduzione dei rifiuti o al riutilizzo dei beni diventerà “project developer”, cioè portatore di progetto.

Il 29 ottobre scade il termine per l’invio delle iscrizioni alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti 2010.

Per scaricare la “Scheda di adesione” da inviare a segreteria@assaica.org, per maggiori informazioni e per inserire nella bacheca di MenoRifiuti il proprio impegno o la propria esperienza di riduzione dei rifiuti: www.ecodallecitta.it/menorifiuti/.

Servizi pubblici: liberalizzati

Alleghiamo il Regolamento attuativo della riforma che avvia le liberalizzazioni dei servizi pubblici locali.

 Entrata in vigore del provvedimento: 27/10/2010

Elenco Allegati

Il CdM approva la legge di stabilità e bilancio

L’esecutivo ha approvato il disegno di legge di stabilità per il triennio 2011-2013 e il disegno di legge di approvazione del bilancio di previsione dello Stato per lo stesso periodo.
 

La legge di stabilità si compone di un solo articolo con tabelle, fotografa la contabilità in atto e recepisce nel bilancio dello Stato gli effetti della manovra correttiva triennale varata con il decreto n.78 a luglio scorso .

Alleghiamo il testo approvato.

Elenco Allegati

Il governo locale tra riforma digitale e modelli di efficienza sostenibili: bilanci, strategie, alleanze

Il governo locale tra riforma digitale e modelli di efficienza sostenibili: bilanci, strategie, alleanze
25 Ottobre 2010
Ore 9.30 – 13.30
Pisa. Auditorium Centro Polifunzionale “A. Maccarrone” – Via Silvio Pellico n. 6

Il Seminario è organizzato da Legautonomie e Reform

Per informazioni:

Legautonomie: tel. 066976601; email: segreteria@legautonomie.it

Reform: tel. 050929479; email: reform@reform.it

Elenco Allegati